08
GEN
2014

Il paziente informato e consapevole

Posted By :
Comments : Off
Affrontare oggi il tema delle politiche di Welfare significa innanzitutto individuare e sperimentare modelli di integrazione socio sanitaria per garantire una buona capacità di governance e favorire uno sviluppo armonico e sostenibile dei servizi offerti su tutto il territorio nazionale.
L’evoluzione culturale ed organizzativa dei modelli assistenziali sta passando da una concezione di welfare meramente assistenziale, riparativo e residuale, ad una che vede le politiche sociali come fattore essenziale di sviluppo per l’intero sistema.
La crisi del vecchio modello non può risolversi nell’abbandono delle garanzie di difesa degli strati più deboli di popolazione, ma deve misurarsi con la necessità di creare nuove opportunità di crescita collettiva ed individuale.
Obiettivo delle politiche sociali oggi, è consentire alle persone di far fronte ad un’incertezza altrimenti insostenibile, evitando il prodursi di situazioni di caduta irrimediabile in stati di disaffiliazione ed emarginazione sociale.
E’ perciò importante cogliere le dinamiche di vulnerabilità sociale, delineare gli orizzonti di rischio a cui sono maggiormente esposti i cittadini, favorire l’individuazione della priorità assistenziali, implementare iniziative di prevenzione
La Fondazione simg quale impresa sociale, attraverso iniziative il più possibile trasversali intende attivare “luoghi” dove sia possibile l’incontro fra culture e identità professionali, territoriali e sociali diverse, dove sia possibile discutere e trovare soluzioni utili alla programmazione e progettazione di politiche integrate sociosanitarie.
Intende offrire un supporto organizzativo, scientifico e metodologico che potrà essere utile anche per la costruzione di quel sistema di relazioni fra soggetti diversi necessario ad accompagnare la realizzazione di nuove politiche sociali che riguardino in particolare:
  • I livelli essenziali delle prestazioni sociali
  • La disabilità
  • L’immigrazione
  • L’infanzia ed adolescenza
  • Le persone anziane
About the Author