08
GEN
2014

15 Dicembre 2009. Arriva UNIRE, il Network clinico dei MMG Lombardi (… solo di loro?) in GdM di Alessandro Santoro

Posted By :
Comments : Off

Una rete per la governance delle Cure primarie lombarde. È quanto si propone Unire Lombardia network, il progetto della Simg presentato ufficialmente sabato a Milano nel corso del convegno promosso da Fondazione Simg, Fondazione Msd e Aletheia sul futuro della medicina tra appropriatezza e nuove evidenze. Unire raccoglierà tra i 400 e i 500 Mmg (sui 7mila circa della Regione) e si proporrà come una versione locale di Health Search, la rete di medici-ricercatori lanciata nel 1998 dalla stessa Simg a livello nazionale.

«Il network» ha spiegato nel corso dei lavoro Ovidio Brignoli, vicepresidente della società scientifica e presidente della Fondazione omonima «si inquadra nel più ampio progetto della Simg di ri-creazione delle Cure primarie e ha per obiettivo lo sviluppo della ricerca traslazionale nella Mg, quella ricerca cioè che coniuga i risultati dei trail clinici con la realtà dei pazienti».

Presentato ufficialmente alla Regione proprio in occasione del convegno milanese, Unire non aspira soltanto a essere un network scientifico. I dati raccolti dai medici che prima della prossima primavera entreranno a far parte della rete, infatti, potranno essere utilizzati dalla Regione a fini di governance e di pianificazione strategica dei servizi sanitari. «All’amministrazione regionale non chiediamo niente» dice al GdMonline Giorgio Monti, responsabile area Management della Simg «se non una partnership imperniata sull’affidabilità: la Simg spera che i dati che forniremo facciano sì che la Sanità lombarda si accorga della medicina di famiglia e delle sue potenzialità, potenzialità che finora in questa Regione non hanno ricevuto l’attenzione che meritano. In sostanza non chiediamo soldi, chiediamo credibiità da tradurre in responsabilità e competenze per il territorio e le Cure primarie».

About the Author